Trovare casa a Monaco di Baviera – La guida definitiva

Se avete deciso di muovere il passo definitivo verso il vostro trasferimento in Germania e siete già in possesso di un contratto di lavoro, è il momento di concretizzare la vostra decisione e di trovare un posto dove appoggiare il cappello la sera: trovare un appartamento in affitto a Monaco di Baviera.

Se avete già fatto qualche ricerca sul web o sui vari gruppi Facebook avrete sicuramente letto da qualche parte quanto sia difficile trovare una casa a Monaco, e quale girone infernale sia la ricerca di una soluzione abitativa in questa città. Non solo, probabilmente molti hanno anche provato a terrorizzarvi parlandovi di quanto sono costosi gli affitti, e di quali quartieri sono da evitare.

Non preoccupatevi! Con questo post cerchiamo di fare chiarezza su dove cercare gli annunci immobiliari, come candidarsi, e quale iter seguire per trovare una casa a Monaco di Baviera nella maniera più rapida e indolore possibile.

Innanzitutto, vanno fatte alcune distinzioni in base a quale sia il vostro scopo in città. Siete intenzionati a rimanere? Siete studenti solamente di passaggio? Siete soli o in coppia? Avete già un lavoro o lo dovete ancora cercare? Siete alla ricerca di un appartamento ammobiliato? Avete già mobili vostri? Niente paura. Abbiamo qualche consiglio per ognuna di queste situazioni!

Come interpretare gli annunci: affitto Kalt vs Warm

Prima di imbarcarci nel pieno della ricerca di una casa a Monaco di Baviera, analizziamo velocemente come leggere gli annunci online. Spesso vi capiterà di vedere due importi diversi per lo stesso immobile, e di chiedervi quale sia l’affitto finale, e quale sia la differenza tra i due.

È presto detto, in Germania il solo costo di affitto delle mura è detto “Kalt Miete”, letteralmente l’affitto freddo, al quale vanno aggiunti i “Nebenkosten” che di solito è una somma che racchiude le spese condominiali (luce, pulizia scale, ascensore, taglio dell’erba del prato) e in più l’acqua, il riscaldamento e l’immondizia.

La somma del Kalt Miete con i Nebenkosten si chiama Warm Miete, ed è l’affitto totale, che dovrete versare ogni mese.

I costi che restano fuori dall’affitto Warm sono l’elettricità, per la quale dovrete stipularvi un contratto voi stessi a vostro nome con il fornitore elettrico che preferite, e internet, se decidete di avere una linea in casa.

La cauzione richiesta dai proprietari solitamente si aggira intorno alle due mensilità Kalt, e cioè senza i costi aggiuntivi.

In molti casi il padrone di casa vi farà aprire un conto in banca cointestato dove depositerete la cauzione. L’importo versato rimarrà in quel conto fino a quanto non deciderete di lasciare l’appartamento. A quel punto, dopo aver verificato lo stato dell’appartamento, il proprietario vi restituirà la caparra (meno eventuali danni, se ci sono) e chiuderà il conto bancario.

Tenete presente che potrebbero decidere di tenere una somma nel conto in attesa dell’ultimo Nebenkostenabrechnung (conguaglio) relativo ai costi aggiuntivi, qualora abbiate sforato i consumi previsti. In altri casi vi verrà restituita la cauzione intera ma riceverete una lettera con i costi da saldare successivamente, una volta emesso l’ultimo conguaglio che vi riguarda.

Cosa sapere prima di cercare un appartamento a Monaco

Come probabilmente avete già letto o sentito, cercare casa a Monaco di Baviera è un’ardua impresa. Questo è sicuramente vero, soprattutto se siete abituati a mercati immobiliari più facili e floridi.

Il problema di Monaco è, da un lato, una scarsità generale di alloggi rispetto al numero di richiedenti, ma anche, per molti, un problema di costi. Se volete stare in città gli affitti sono effettivamente alti, ma questo dipende molto anche dalle vostre necessità e dalla disponibilità economica che avete.

I singles partono svantaggiati, in quanto un affitto per un monolocale è in proporzione ben più alto di un bi o trilocale.

Altro fattore che influisce sul prezzo è il quartiere.

Quest’anno, 2021, vede come quartiere più costoso per gli affitti Lehel, il cui costo al metro quadro in media viene 27.66 euro, seguito da Altstadt con 26.89 euro e Maxvorstadt con 24.68 euro. Tra i quartieri più economici invece troviamo Feldmoching con 18.06 euro al metro quadro in media, Hadern con 18.33 euro e Trudering con 18.40 euro.

Per ulteriori informazioni sui costi per quartiere potete scaricare il pdf da qui.

Vivere in centro è sicuramente molto bello, ma vale la pena pagare il doppio d’affitto rispetto ad altre zone, se poi per andare al lavoro ci impiegate un’ora all’andata e una al ritorno? Insomma, ci sono molti fattori che dovete considerare nella vostra ricerca.

I requisiti minimi che vengono richiesti dai padroni di casa per considerarvi come possibili inquilini sono le vostre ultime tre buste paga (in assenza di queste potrebbe bastare un contratto di lavoro dove si menziona il salario), una copia del documento d’identità, e la SCHUFA, documento da richiedere alla vostra banca che vi classifica in base alla vostra solvibilità.

WBS – Affitti sovvenzionati

Come abbiamo appena visto, gli affitti variano sensibilmente da quartiere a quartiere. Nonostante queste grandi differenze di prezzo al metro quadro, la media degli affitti è, comunque, più alta che in altre città della Germania. Come fare quindi a trovare un appartamento economico in affitto a Monaco di Baviera? Per esempio, verificando se si è in possesso dei requisiti per fare domanda per gli alloggi sociali, sovvenzionati dallo Stato. Questi alloggi vengono anche detti WBS, in quanto richiedono l’obbligo di essere in possesso del Wohnberechtigungsschein, un certificato comprovante il diritto a candidarsi, appunto, per questo tipo di abitazioni. L’obiettivo di questo sistema è quello di aiutare le famiglie a basso reddito ad ottenere un alloggio adeguato.

L’informazione è potere, e quindi è bene sapere che ci sono tre scaglioni diversi per qualificarsi per un appartamento sovvenzionato. Andiamo a vedere quali sono.

Prima di tutto, per vedere se vi qualificate per ottenere uno di questi appartamenti dovete fare la somma del reddito netto di tutti i membri del nucleo familiare. Questo sarà il reddito familiare, ed è quello che viene preso in considerazione quando ci si candida.

Il primo scaglione di sovvenzione si applica per i redditi annuali netti più bassi. La soglia, per una persona che vive da sola è di 22600 euro, per una coppia siamo sui 34500 euro, e per ogni persona extra si aggiungono 8500 euro.

Per ogni figlio invece si aggiunge un ulteriore supplemento di 2500 euro. Se rientrate quindi al di sotto di queste fasce di reddito otterrete un certificato comprovante il diritto all’alloggio per la prima sovvenzione, e avrete più chances di ottenere un alloggio.

La città di Monaco propone cinque candidati al locatore, che dovrà scegliere tra uno di questi. In pratica, quindi, avrete una scorciatoia sulla concorrenza, ma non ci sarà comunque la garanzia di ottenere subito un appartamento. Come tutto in questa città, le liste di attesa sono molto lunghe, quindi meglio armarsi di pazienza. Il consiglio è comunque parallelamente di ricercare autonomamente anche appartamenti WBS e provare anche quel canale.

Il secondo e terzo scaglione vi permettono di beneficiare della possibilità di fare richiesta per gli appartamenti sovvenzionati anche se guadagnate cifre un po’ più alte. Nel dettaglio, per il secondo scaglione il limite per una persona è di 29380 euro, per una coppia 44.850 euro,11050 euro per ogni persona in più e 3250 euro per figlio. Per il terzo scaglione, invece, il limite per i single è 36160 euro, per la coppia 55.200, ogni persona extra 13.600 e ogni figlio 4000 euro.

Se rientrate quindi in questi parametri avrete diritto al “Wohnberechtigungsschein” del secondo e terzo scaglione, che è in pratica un certificato di idoneità, per candidarsi come affittuari agli appartamenti sovvenzionati dallo Stato. Per questi ultimi due scaglioni non viene applicata la procedura della scelta tra i cinque, come nel primo caso ma dovrete essere voi a cercare tra le offerte immobiliari di questo tipo di appartamenti.

Niente panico però, per farlo vi basterà digitare sulla ricerca che effettuate nei vari siti WBS, per avere direttamente le offerte che state cercando. Anche qui, armatevi di pazienza, le liste sono lunghe, ma perseverare sicuramente vi ripagherà.

Stanze in affitto per studenti a Monaco di Baviera

Se siete studenti probabilmente le vostre esigenze differiscono un po’ da quelle dei lavoratori, e conseguentemente anche il vostro budget a disposizione potrebbe essere più contenuto rispetto a quello di chi ha un’entrata fissa mensile.

Le possibilità che vi si parano davanti sono piuttosto varie ed ora le andiamo a vedere nel dettaglio.

Alloggio in studentato – Studentenwohnheime

Come città universitaria, Monaco offre ovviamente la possibilità di alloggiare nelle “case dello studente”. Questi studentati, finanziati dallo stato, offrono alloggi a prezzi accessibili. L’unico problema è che le stanze disponibili sono sempre minori rispetto al numero degli studenti alla ricerca di una casa.

Qui potete trovare i requisiti per fare la richiesta di un alloggio di questo tipo. È altamente consigliabile giocare con molto anticipo, in quanto le liste di attesa sono lunghe, e così anche le tempistiche per accaparrarsi una stanza. Studenti Erasmus, attenzione, per voi non è possibile compilare il form online, ma lo dovete fare tramite la vostra Università.

Le case dello studente non sono comunque l’unica possibilità per affittare una stanza per studenti a Monaco. Ci sono, infatti, numerosi Studentenwohnheime privati.

Qui potete trovare una lista di studentati di vario genere, alcuni gestiti da associazioni politiche o religiose, altri semplicemente privati, nonché opportunità di stanze per sole ragazze.

Un link interessante per giovani, studenti, ricercatori, dottorandi & Co è quello dello Jugendinformationszentrum: https://wohnen.jiz-m.de/suchtipps/. Il centro informativo, che potete visitare anche di persona e si trova sulla Sendlingerstraße 7, non ha né affitta alcuna stanza; tuttavia, potete scaricare dal link il loro pdf con tutti i link utili per la vostra ricerca, divisi per tipologia.

WG: Appartamenti in condivisione

Le Wohngemeinschaft, comunemente chiamate WG (per chi non mastica ancora il tedesco, si legge veghe), non sono altro che i classici appartamenti condivisi, e sono probabilmente una delle soluzioni migliori per contenere i costi, conoscere gente, e vivere comunque in zone centrali. Questo paragrafo non interessa solamente gli studenti, quindi, ma può essere sicuramente interessante anche per gli adulti lavoratori.

I tipo di convivenza per i quali potrete trovare annunci si dividono in due: la Zweck WG, convivenza nella quale gli inquilini non interagiscono tra di loro, non sono interessati ad una vita comune e gradiscono quindi una certa tranquillità, ma hanno comunque bisogno di dividere i costi, e la normale WG, dove sicuramente parte della convivenza è data anche dalla socialità tra inquilini.

Quale sia il modello che più si sposa alla vostra personalità semplicemente dipenderà da che tipo di persona siete e da cosa cercate. Non si può in questo caso parlare di una formula migliore o peggiore.

Tenete anche presente che Zweck WG non vuol dire che le persone che condividono l’appartamento si odino tra loro, ma semplicemente sono persone che desiderano mantenere la loro individualità.

I siti che raccolgono il maggior numero di annunci per questo tipo appartamenti a Monaco di Baviera sono certamente WG Gesucht e WG Suche.

Appartamenti ammobiliati a Monaco di Baviera

Come anticipato nell’introduzione di questo articolo, per bisogni diversi dobbiamo ricorrere a metodi di ricerca diversi.

Se siete appena arrivati in città, e vi siete appena inseriti nel mondo del lavoro, probabilmente avrete bisogno di un alloggio che vi permetta di vivere comodamente già dal giorno uno. Ricercare un appartamento in affitto a Monaco già ammobiliato potrebbe rivelarsi la scelta giusta se avete fretta di trasferirvi e non avete mobili vostri da portare con voi.

Nelle vostre ricerche potrete imbattervi in quattro tipi di appartamenti:

  • quelli completamente vuoti, dove manca anche la cucina, che dovrete acquistare voi stessi
  • quelli vuoti ma con la cucina già montata
  • quelli “teilmobiliert” cioè ammobiliati per metà, dove vi basterà quindi acquistare solo il mancante
  • quelli interamente ammobiliati.

In ogni caso va fatta qualche considerazione a monte, prima di buttarsi e affittare un appartamento qualsiasi.

Nel caso dobbiate acquistare la cucina, tenete sempre conto che, anche nel migliore dei casi, i tempi di produzione, spedizione e montaggio sono di svariate settimane. È probabile che in alcuni casi, vi si offra la possibilità di acquistare cucina e mobili dagli inquilini precedenti, cosa che vi risparmierebbe soldi e tempo. Nel caso tenete sempre presente che potete provare a contrattare o ad accordarvi in qualche modo per risparmiare qualcosa. (Per esempio, offrendovi di ridipingere voi le pareti, risparmiandolo a chi lascia l’appartamento)

Nel caso in cui invece decidiate di affittare un appartamento interamente ammobiliato, dovete poi considerare che quando ve ne andrete lo dovrete restituire come lo avete ricevuto, e quindi in caso poi vogliate rimodernare il mobilio, ricordatevi sempre di non buttare via nulla, perché lo dovrete rimettere al suo posto quando ve ne andrete.

Gli appartamenti ammobiliati in affitto a Monaco, sono comunque quasi sempre a tempo determinato, indicati quindi per chi sa già che la sua permanenza ha una data di scadenza, o anche per chi vuole cercare con calma una sistemazione a lungo termine mentre vive e lavora già qui.

Su Mr.Lodge potete trovare numerose possibilità per appartamenti ammobiliati. Generalmente i contratti vanno da un minimo di sei mesi, a un massimo variabile di dodici, ventiquattro o trentasei mesi. Gli affitti, come potrete notare, non sono proprio alla portata di tutti, ma il sito e l’assistenza sono forniti anche in italiano.

Segnaliamo altri link utili

www.wohnheim-muenchen.de

www.wunderflats.com/en/

www.immowelt.de

www.easy-street.de

www.immonet.de offre tra i criteri di ricerca “möblierteswohnen Mieten” (ammobiliato)

https://muenchen.homecompany.de/

Anche Ebay Kleineanzeige, per esempio, può essere un ottimo posto dove cercare per soluzioni ammobiliate e non.

Affitto appartamenti non ammobiliati a Monaco di Baviera

Per gli affitti di appartamenti non ammobiliati, tutti i link citati nel paragrafo precedente vanno bene, ma il miglior motore di ricerca è senza dubbio Immobilienscout24, che può essere utilizzato sia gratuitamente, che a pagamento. Il costo è di 29.99 euro mensili con un minimo periodo di abbonamento di due mesi, 19.99 euro se vi fate l’abbonamento da 6 mesi, e 9.99 al mese per l’annuale.

Ovviamente pagando avrete accesso a delle funzionalità che altrimenti non potreste usare con le sole funzioni gratuite, come ad esempio la possibilità di richiedere lo SCHUFA direttamente tramite l’app e la priorità sulle offerte rispetto a chi non è abbonato.

Per consigli su come usare al meglio quest’applicazione e qualche utile consiglio su come trovare casa a Monaco leggete anche il nostro articolo su come trovare un appartamento in affitto a Monaco.

Un’altra possibilità, se come me amate le newsletters, è quella di iscrivervi a Woloho. Vi basterà inserire il vostro indirizzo e-mail e la città in cui vi trovate, ed attivare le tematiche sulle quali volete ricevere le informazioni (a scelta tra affitti, offerte di lavoro ed eventi e manifestazioni), che vi verranno spedite via posta elettronica settimanalmente.

Non dimentichiamo inoltre i due metodi più vecchia scuola, ma sempre efficaci, e cioè la sezione apposita nei giornali cartacei, e le raccomandazioni tra conoscenti.

Infine, vi segnalo anche le bacheche “cerco/offro” dei supermercati, e Nebenan, per un passaparola nel vicinato.

In bocca al lupo per la vostra ricerca!

 

 

 

Dello stesso autore

Fede

Uscire e provare tutti i nuovi locali e ristoranti è la mia specialità. Qui condivido i miei consigli sulla movida e su tutto quello che riguarda il lifestyle.

Post che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *