Trekking: il sentiero a piedi da Monaco di Baviera a Venezia

Lo sapevi che esiste un percorso di trekking che ti permette di andare a piedi da Monaco a Venezia? Bello no? Soprattutto se sei appassionato di escursionismo e di lunghe camminate in montagna! Ma non preoccuparti, non dovrai farlo tutto…puoi anche scegliere di percorrere solo qualche tappa.

In questo articolo parliamo di come organizzare un viaggio a piedi lungo la Monaco – Venezia.

Monaco – Venezia a piedi: un po’ di dati

580 km divisi in 28 tappe e 20000 metri di dislivello. Suona faticoso? Sicuramente lo è, ma sicuramente sarà anche molto soddisfacente! E soprattutto pensa: parti dalla città e passando attraverso le montagne arrivi al mare.

Suona proprio come un’avventura e come una vacanza assolutamente alternativa. Il percorso intero può essere coperto in circa 4 settimane, ma come detto in precedenza, nulla vieta di percorrerne solo una parte.

Spalmato tra Germania, Autria e Italia, la Monaco – Venezia presenta 5 tappe in Germania, 7 in Austria e ben 18 tappe in Italia, attraverso le Dolomiti e fino a Venezia.

La storia della Monaco – Venezia

Il percorso è stato ideato da Ludwig Gaßler. L’idea prese forma verso la metà degli anni ’70, per vedere il progetto completato nel 1977 dopo che l’ideatore studiò il piano nei minimi dettagli.

Pronti, partenza…Via!

L’itinerario parte da Marienplatz, la piazza principale di Monaco di Baviera e nel corso della prima tappa si arriva fino a Wolfrathausen: 32 km in 8 ore stimate: l’itinerario è pianeggiante e passa in mezzo alla città.

Si inizia quindi con una tratta molto semplice. In ogni caso, la Monaco – Venezia non è un percorso difficile. Non ci sono vie ferrate o gradi di difficoltà: non per niente è consigliato già dai 15 anni. Certo è necessario tenere presente che se decidi di fare tutto il percorso, è richiesta disciplina, allenamento e carattere: immagina di dover camminare ogni giorno dalle 4 alle 8 ore per un mese di fila.

Per tutte le tappe nel dettaglio, incluso chilometraggio, tempo di percorrenza e dislivello, ti consigliamo di visitare la pagina: https://www.monacovenezia.it/tutte-le-tappe/

Monaco - Venezia a piedi

Preparare lo zaino

Sì, probabilmente il periodo in cui stai via è lungo, ma non per questo devi portare con te un trolley. Organizzati con uno zaino da montagna al massimo sui 10 kg, di capienza inclusa tra i 34 ed i 45 litri.

Porta con te delle scarpe da trekking che conosci bene e che hai già usato. Devi essere sicuro che non ti facciano male. Pensa che le userai tutti i giorni!

Vestiti: non esagerare con i vestiti. Potrai sempre lavarli nei rifugi dove ti fermerai lungo la strada. La cosa migliore è portare con sè abbigliamento tecnico e programmare di potersi vestire a strati, visti i repentini cambiamenti climatici che possono avvenire in montagna. Ricordati di portare con te anche i vestiti adatti in caso di pioggia.

Attrezzatura che ti consigliamo di avere sempre con te: cellulare, mappe, borraccia da almeno un litro, bastoncini da trekking, cerotti ed un sacco a pelo.

Le guide consigliate

Ci sono diverse guide sulla Monaco – Venezia, ma sono in tedesco o in inglese. Ti consigliamo le nostre preferite nella vetrina qui sotto.

E tu? Hai già fatto l’intero itinerario o una parte? Raccontaci la tua esperienza nei commeni e dacci i tuoi consigli!

Dello stesso autore

Vale

Curiosa di trovare gli angoli nascosti della città, amante dell'architettura brutalista e dei Plattenbauten sono sempre alla ricerca di scorci poco noti ai locals ed ai turisti.

Post che possono interessarti

10 Comments

  1. Caspita… è bellissimo questo percorso! sono appassionata di trekking e non lo conoscevo! Percorrere anche solo un pezzettino dev’essere una bellissima esperienza..magari in bicicletta! Me lo segno perché mi piace un sacco!

    1. Per la bicicletta c’è un percorso apposta, che pubblicheremo presto 😉

  2. Pensa che, nonostante la nostra incredibile passione per il trekking e il fatto che viviamo in Veneto e siamo stati un paio di volte a Monaco…ignoravo totalmente questo itinerario! Mi ispira un po’ perché mi sembra una prova alla “Cammino di Santiago”, inoltre mi ha attirato vedere tra le foto il Lago di Coldai..è una delle tappe? Comunque grazie per averlo raccontato!

    1. Non è una tappa diretta, ma si passa dall’Alta Via numero 1, che è la stessa del Lago Coldai 🙂

  3. Ma sai che non sapevo assolutamente che ci fosse questo sentiero che collegasse Monaco con la laguna… e pensa che ho vissuto a Venezia per quasi quattro anni. Non ne ho proprio mai sentito parlare. Sinceramente non so se lo farei: mi piace molto camminare, ma 2.000 m di dislivello sono troppi! Però la tratta Austria – Italia, attraversando le Dolomiti, mi ispira molto. Casomai terrò a mente solo quella parte 🙂

    1. Sì esatto, si può organizzare l’itinerario come si vuole e scegliere solo alcune tappe!

  4. Ne avevo sentito parlare, ma non avevo mai approfondito, perchè mi sembra iper impegnativo anche per una sportiva come me. Anche a livello mentale secondo me non è facilissimo, nei momenti soprattutto di grande stanchezza e probabili temporali. Bel punto di ispirazione però

    1. Sì, per farlo tutto in una volta bisogna essere allenati non solo a livello fisico ma anche mentale. La cosa bella però è che si può dividere in più parti e molte, come per esempio la tratta Belluno – Venezia non hanno quasi alcun grado di difficoltà!

  5. Davvero molto utile, grazieee!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *