Cosa fare in vacanza a Monaco di Baviera, per sentirti come un local

Per consigli su cosa vedere assolutamente a Monaco vi lascio al web, troverete di tutto e di più. Oggi diamo qualche consiglio per chi a Monaco ci è già stato e vuole vedere ora un lato diverso della città, per chi pensa di trasferirsi ma si chiede come ci si viva, o per chi come me, odia le vacanze tour de force e vuole vedere attrazioni ma anche vivere la città in maniera un po’ più personale.

In Estate

Acquistate un grill usa e getta e godetevi una giornata sull’Isar

Con gli anni ho iniziato a mettere sempre un costume da bagno e un asciugamano in microfibra in valigia, che non si sa mai. In troppe occasioni in ferie mi sono ritrovata, in giornate assurdamente calde, a maledirmi per non aver pensato di portare il necessario per una nuotata. Se pensate di fare un salto in città in estate ricordatevi del mio suggerimento e mettete in valigia anche un costume.

Gli abitanti di Monaco sanno bene come godersi una bella giornata, e quando il tempo è bello si catapultano tutti all’aria aperta. I dintorni cittadini sono pieni di laghi più o meno grandi dove poter grigliare, nuotare e rilassarsi, ma anche chi non possiede un’auto o una bicicletta può godersi altrettanto bene l’estate direttamente in città.

Il fiume Isar divide in due la città e in primavera e in estate è uno dei luoghi di ritrovo più gettonati di gruppi di giovani e famiglie.

Raggiungete la fermata Thalkirchen della Metropolitana U3, fermatevi al supermercato che trovate subito dopo essere risaliti in superficie. Acquistate un grill usa e getta, della carne e una birra, e proseguite attraversando il ponte fino all’altro lato del fiume.  Prendete posto e godetevi l’atmosfera festaiola. Non vi preoccupate se siete a corto di carbonella, troverete senza dubbio qualcuno che ve ne presterà un po’.

Godetevi il tramonto sull’Hackerbrücke

Aprite il vostro account Instagram e cercate tra gli Hashtag #hackerbrücke. Non vi viene voglia di farvi immortalare anche voi seduti lì a bere una Augustiner e a guardare il cielo diventare rosa?

Certe sere trovare un posto libero dove arrampicarsi sul ponte è quasi impossibile, e se mai ci salirete capirete anche il perché.

Per gli sportivi: la Jochen Schweizer Arena

Per molti una vacanza è sinonimo di relax e dolce far niente, mentre altri non aspettando altro che spingersi oltre ai propri limiti.

Per i più sportivi e attivi raccomando una tappa alla Jochen Schweizer Arena, un paradiso per chi vuole provare nuove attività ed emozioni.

L’arena offre moltissime alternative, dalle lezioni di surf indoor (esatto, avete capito bene!) al bodyflying (anche per bambini), indoor skydiving, esperienze virtuali (videogiochi, escape the room ecc), bungee jumping, un parco delle avventure esterno e la scalata della torre dell’arena.

Insieme a tutta l’offerta attiva avrete anche la possibilità di godervi cibo e relax nel ristorante Schweizer’s Kitchen.

Il sito sfortunatamente è solo in tedesco ma, se usate la il traduttore pagina, risulta comunque ben comprensibile.

Lasciate perdere le storiche birrerie e i Biergarten del centro

Preferite invece qualche birreria o Biergarten un po’ più defilato. Non solo la qualità del cibo sarà più buona e il personale più cortese, ma allontanarvi un po’ dal centro vi permetterà anche di respirare l’atmosfera degli altri quartieri della città, quelli più autentici, proprio perché non presi d’assalto dai turisti.

Un Biergarten e ristorante che merita una tappa, per esempio è l’Hofbräukeller di Wiener Platz.

Prima di entrare potrete assaggiare l’atmosfera da paesino bavarese che si respira in questa piazzetta che ospita un piccolo mercato dove potete trovare di tutto, dalla frutta e verdura al pesce, da un calice di buon vino a un panifico.

Il ristorante interno viene anche usato per eventi, mentre il Biergarten esterno è perfetto nelle giornate più calde in quanto offre moltissimo posti all’ombra. Per i genitori è particolarmente indicato perché nell’area è presente anche un parco giochi dove far sfogare un po’ i bambini, mentre ci si rinfresca con una birra fresca e uno spuntino. Per i non bevitori di birra, invece, questo posto è particolarmente indicato perché d’estate apre sempre anche un’area Cocktail bar con una piccola spiaggetta e sedie a sdraio.

In inverno

Prenotare una Eisstockbahn al Ristorante Königlischer Hirschgarten

Una Eisstockbahn è una pista di ghiaccio su cui giocare alla versione invernale delle bocce, il curling.

Da novembre all’inizio di marzo il ristorante Königlischer Hirschgarten mette a disposizione 8 piste prenotabili tutta la settimana, Si può giocare fino alle 22. Insieme alla pista potrete ordinare anche da bere e da mangiare, e quando il freddo dovesse avere la meglio su di voi, riscaldarvi all’interno. Quale modo migliore di passare un pomeriggio invernale? Per ogni pista sono ammessi un massimo di dieci giocatori.

La location è molto interessante anche in estate in quanto il ristorante ospita anche il più grande Biergarten di tutta la Baviera, con ben ottomila posti.

Pattinare sul canale di Nymphenburg

Il castello di Nymphenburg, circondato da un bellissimo parco, era la residenza estiva dei re bavaresi.

In inverno, quando la temperatura permette una ottimala ghiacciatura del canale che porta al castello, è possibile noleggiare i pattini, se non li avete, e pattinare liberamente sul canale ghiacciato. Allo stesso modo, sempre sulla superficie ghiacciata del canale, è possibile prenotare anche una pista da curling con la relativa attrezzatura. Quante volte vi capita di poter pattinare in una pista naturale? Buttatevi e divertitevi! Entrambe le opzioni sono disponibili fino alle 22 grazie a un moderno sistema di illuminazione.

Dello stesso autore

Fede

Uscire e provare tutti i nuovi locali e ristoranti è la mia specialità. Qui condivido i miei consigli sulla movida e su tutto quello che riguarda il lifestyle.

Post che possono interessarti

4 Comments

  1. Non sono ancora stata a Monaco di Baviera, ma è in cima alla mia lista dei desideri di viaggio! Ottimi questi spunti, ne terrò conto! Chissà che bello il tramonto sull’Hackerbrücke 🙂

  2. Ho visitato Monaco nel 2017 e me ne sono follemente innamorata! Sarebbe la mia città ideale per vivere e tra storia e cultura difficilmente si batte! Grazie per i consigli, sicuramente ci tornerò e li metterò in pratica!

  3. Sono stata a Monaco e mi è piaciuta tantissimo! Avendo già visitato le mete turistiche più canoniche, la prossima volta che andrò mi ricorderò di questi consigli. Pattinare sul canale del Nymphenburg deve essere un’esperienza stupenda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *