Guidare in Germania – Consigli pratici

Nell’immaginario comune quando si pensa a guidare in Germania la mente si dirige subito nelle autostrade senza limiti di velocità. Tutto vero, ma non solo.

In questo post cerchiamo un po’ di chiarire quali sono le differenze della guida e della segnaletica in Germania, e speriamo di evitarvi almeno qualche suonata di clacson.

Guidare in germania

Guidare in Gemania in autostrada

La segnaletica autostradale è di colore blu

E non verde come da noi. In aggiunta le autostrade sono gratuite e quindi non ci sono gli ingressi segnalati dai caselli autostradali come in Italia. Questa a mio avviso è un’arma a doppio taglio, in quanto succede con una certa frequenza (ora non spaventatevi) che qualcuno imbocchi l’autostrada contromano.

Curiosità, nel caso venisse segnalato qualcosa di questo genere alla radio, può essere utile sapere che il viaggiatore contromano si chiama in tedesco “Geisterfahrer” e bisogna evitare di utilizzare la corsia di sorpasso.

La mancanza di limiti di velocità

È vero, quando ci si trova a guidare in Germania non si è costretti ad andare a massimo 130 km orari, le autostrade sono ampie e per lo più tutte dritte. Non pensate però che non esistano tratte con i limiti. In alcune parti della Germania anzi, è più probabile che ci siano limiti che altro.

È bene sapere che quando si passa da un tratto senza limiti a uno che invece ne ha, le auto tedesche tendono a darci giù pesante col freno. Quindi occhi aperti e piede pronto sul freno e le quattro frecce, che la coda a fisarmonica è un classico da queste parti!

La corsia di emergenza

In giorni di particolare traffico vi potrà capitare di vedere che la corsia più a destra viene abilitata al traffico tramite semaforo verde acceso. La corsia di emergenza in caso di incidenti per facilitare i soccorsi qui, viene creata al centro della strada. Quindi, le file di auto si spostano rispettivamente a destra e a sinistra lasciando libera una corsia centrale dove passeranno i mezzi di soccorso.

Parcheggiare in Germania

Le regole per parcheggiare in Germania sono più o meno le stesse che negli altri Paesi e quindi legate al buon senso. Non si può parcheggiare in divieto di sosta, in seconda fila, bloccando il marciapiede, le piste ciclabili, i binari dei tram e gli accessi e le uscite riservate ai mezzi dei pompieri. Nel 2021 le cifre per le multe ai parcheggi non autorizzati sono state aumentate.

Parcheggiare a Monaco di Baviera – Consigli

Monaco è una città che vi sconsigliamo di girare in macchina. Negli orari di punta, si rimane bloccati nel traffico e ci può volere più di un’ora per arrivare da un capo all’altro della città. Inoltre è servita da una fitta rete di trasporti pubblici. Inoltre, c’è anche la possibilità di utilizzare i numerosi monopattini elettrici e le biciclette pubbliche sparse in giro per le strade.

Un consiglio che vi diamo, se siete in auto, è di utilizzare i Park & Ride, cioè i parcheggi situati nelle vicinanze delle stazioni della metropolitana, dalle quali potete poi comodamente muovervi in tutta la città con i mezzi pubblici. Alcuni sono a pagamento, mentre altri sono gratuiti.

Parcheggio in aeroporto a Monaco di Baviera

L’aeroporto di Monaco di Baviera (MUC) intitolato al politico tedesco Franz Josep Strauss è il secondo aeroporto della Germania per dimensioni e numero di passeggeri. È ai vertici europei per efficienza, nonché base di importanti compagnie aeree tedesche.

L’aeroporto bavarese si trova a circa 30 Km dal centro città, ottimamente collegato sia dal trasporto pubblico che dal raccordo autostradale.Puoi raggiungere dunque l’aerostazione tedesca da Monaco comodamente con la macchina in circa 30 minuti.Nel caso sei in partenza da Monaco e necessiti di sostare l’auto nei pressi del Franz Joseph Strauss, confronta i parcheggi presso l’aeroporto di Monaco di Baviera e prenota.

Inoltre potrai risparmiare sensibilmente sul costo della sosta, prenotando in anticipo rispetto alla partenza.

Guidare in Germania in città

I ciclisti

Categoria che noi italiani tendiamo a non considerare troppo quando si tratta di codice della strada e precedenze.

I ciclisti hanno la precedenza, anche quando il vostro semaforo è verde e state per svoltare a un grande incrocio, ma anche quando state per svoltare a qualsiasi incrocio secondario, guardate sempre negli specchietti se sta arrivando un ciclista e fatelo passare, perché una cosa è certa, loro non rallenteranno.

Non ho ancora capito se nutrono un’innata fiducia negli altri o se sono solamente scellerati, ma i ciclisti tedeschi sanno che la precedenza è loro, e anche se in certi casi un po’ di prudenza sarebbe scontata, continuano imperterriti la loro pedalata.

Immissione da destra

In Germania quando vi trovate in una strada, in assenza di segnaletica vige la regola “Recht vor Links”, chi si immette da destra, in questo tipo di situazioni ha la precedenza, anche se la strada dove vi trovate sembra più larga e quindi “la principale”. Lasciate passare chi viene da destra e vedrete che nessuno vi suonerà dietro.

I limiti di velocità notturni

Se vi trovate a guidare in Germania nei tratti vicino ai centri abitati, tenete presente che dopo una certa ora della sera può valere il limite di velocità per il Lärmschutz, e cioè tenere sotto controllo l’inquinamento acustico.

Dello stesso autore

Fede

Uscire e provare tutti i nuovi locali e ristoranti è la mia specialità. Qui condivido i miei consigli sulla movida e su tutto quello che riguarda il lifestyle.

Post che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *