6 consigli semplici che vi aiuteranno a trovare un appartamento a Monaco di Baviera

Il mercato immobiliare a Monaco, è risaputo, è un girone infernale. Trovare un appartamento in affitto a Monaco di Baviera è davvero difficile. Pochi appartamenti, prezzi troppo alti, troppa competizione.

Come fare quindi a cacciare l’appartamento perfetto e a differenziarsi nella bolgia degli altri ipotetici candidati? Oggi vi diamo qualche consiglio, basato sull’esperienza di chi, come me, di case ne ha cercate un bel po’.

Innanzitutto, bisogna partire dal presupposto che cercare un appartamento in affitto a Monaco, ma anche in generale, è un lavoro. Con questo intendo dire che, che la vostra necessità sia reale e disperata, oppure che vogliate solo trovare un appartamento un po’ più grande, valgono un po’ le stesse regole. È improbabile che vi caschi un appartamento dal cielo e quindi ci vuole un po’ di impegno e un po’ di proattività.

Fate networking

A quanto pare, nonostante siamo ormai nel 2021, il modo più semplice per trovare casa a Monaco rimane il passaparola. Tenete quindi a mente che socializzare può aiutarvi anche in questo. Orecchie tese quindi in pausa pranzo in ufficio coi colleghi. Spargete la voce con amici e amici di amici, che non si sa mai che tizio conosce qualcuno che conosce qualcuno che libera un appartamento. Io, per esempio, ho trovato casa a un collega di una mia amica tramite una mia collega.

Appartamento in affitto: utilizzate Immoscout a pagamento

Capisco che l’idea di pagare due mesi per il servizio di Immobilienscout possa suonare costoso, ma ricordate che fino a qualche anno fa, si pagavano le spese di agenzia, che ammontavano a due mensilità. Cosa sono quindi 60 euro a confronto?

Con l’abbonamento Plus avrete diritto a vari servizi, i più interessanti dei quali sono la priorità su alcuni annunci rispetto ai non abbonati, e la possibilità di richiedere la SCHUFA direttamente dall’app.

Preparatevi a rinunciare ad un po’ di privacy

I padroni di casa richiedono parecchie informazioni, a cominciare dalla vostra solvibilità. È standard, infatti, che dobbiate presentare sia la SCHUFA, che le ultime tre buste paga. Sono info che ovviamente servono al padrone di casa per valutare che siate in grado di pagare l’affitto. Se caricherete questi documenti direttamente sul vostro profilo di Immobilienscount avrete già tutti i documenti pronti per essere spediti al primo annuncio interessante.

Presentatevi al vostro meglio e date qualche informazione su di voi

Come se si trattasse di un colloquio di lavoro, compilate attentamente ogni campo del profilo richiesto. Caricate una vostra foto e presentatevi brevemente con qualche parola su chi siete, cosa fate, quali sono i vostri hobby. Chi affitta la casa ovviamente vuole sapere a che tipo di persone sta per affidare il proprio immobile. Lasciare in bianco questi campi può rivelarsi un grande errore strategico.

Trovate un garante

Se siete studenti o stagisti o non avete grosse entrate, può aiutare un documento firmato da qualcuno che può farvi da garante, come ad esempio un genitore. In questo caso risolvete il problema della solvibilità.

Presentatevi puntuali alla Besichtigung dell’appartamento in affitto

Evitate di dare l’impressione di mancare di rispetto a chi vi mostra la casa presentandovi in ritardo. Se non sapete bene come raggiungere l’indirizzo, studiate prima il percorso e cercate di calcolare i tempi in modo da arrivare, piuttosto, in leggero anticipo. Nel caso in cui si trattasse di una visita collettiva, se siete i primi avrete occasione di scambiare due parole da soli con i padroni di casa o il Makler.

E ricordatevi che alla fine, una volta appurato che se vi hanno accordato una visita vuol dire che siete tra quelli che hanno i giusti requisiti monetari, la decisione finale la prende una persona e non un algoritmo. Siate simpatici!

Dello stesso autore

Fede

Uscire e provare tutti i nuovi locali e ristoranti è la mia specialità. Qui condivido i miei consigli sulla movida e su tutto quello che riguarda il lifestyle.

Post che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *