Gli asili a Monaco di Baviera – La guida per trovare un posto

Insieme alla ricerca della casa, uno dei temi che più preoccupano gli expats ed i locali è l’iscrizione dei propri figli negli asili a Monaco di Baviera. Anche qui come in Italia, esiste l’asilo nido o Kindertagestatte, abbreviato in Kita, e l’asilo che va dai 3 ai 6 anni o Kindergarten, detto anche Kiga.

Trovare un posto all’asilo è una questione spinosa, dovuta al gran numero di bambini e alla carenza di asili.

Per cercare di rendere più facile l’iscrizione, la città di Monaco ha creato un apposito tool che racchiude una lista di tutti gli asili pubblici e privati, in cui si registrano figli e genitori e si selezionano gli asili di interesse. Attraverso questo sistema, chiamato Kita Finder, gli asili vedono automaticamente la lista di bambini pre-iscritti e ne gestiscono la selezione.

Asili a Monaco di Baviera

Iscrizione all’asilo a Monaco

È possibile iscrivere il proprio bambino all’asilo al massimo un anno prima della data di inizio all’asilo desiderata. Un’iscrizione molto precoce, non garantisce l’assegnazione del posto. Può essere che voi iscriviate vostro figlio un anno prima della data in cui volete che inizi, ma che il posto venga assegnato a chi lo ha iscritto solo un mese prima.

I parametri che vengono presi in considerazione sono le ore lavorate a settimana dai genitori, la presenza o meno di altri fratelli nell’asilo, il numero già presente di bambini o bambine, o di una certa fascia d’età e tanti altri. Insomma, una volta effettuata la pre-iscrizione, verrete messi in una graduatoria, di cui però voi non saprete nulla.

Il parametro relativo alle ore settimanali lavorate dai genitori è molto importante. Cercate di essere precisi e non dichiarate più ore di quelle che lavorate, in quanto spesso per completare l’iscrizione, vi chiederanno di presentare il contratto di lavoro o una conferma scritta dalla vostra azienda.

Consigli utili

Cercate di scegliere asili che si trovano nella zona in cui abitate e non troppo lontani.

Visitate gli asili di interesse. Spesso gli asili a Monaco di Baviera organizzano delle giornate a porte aperte, o Tag der offenen Tür. Le date le trovate sul Kita Finder nelle singole pagine degli asili. Spesso questo appuntamento è l’unica possibilità che avete per dare un’occhiata.

Non pre-iscrivete i bambini a centinaia di asili, ma solo a quelli che davvero vi interessano, magari una decina.

I posti vengono assegnati tra marzo ed aprile e nel sito vedrete le date massime di iscrizione per l’anno scolastico che inizia a settembre. Cercate quindi, se volete che vostro figlio inizi l’asilo entro dicembre, di iscriverlo prima di marzo.

Se ad aprile non vi chiamano, aspettate ancora qualche mese. Spesso i posti si liberano durante l’anno, se un bambino trasloca o cambia asilo. Spesso vi chiameranno proprio nel mese di dicembre.

Alternative agli asili a Monaco di Baviera

Siate pronti a non ricevere una risposta oppure a ricevere dei rifiuti, soprattutto se uno dei genitori non lavora o lavora solo part time.

Nel caso in cui non sappiate più dove sbattere la testa, gli asili privati hanno spesso dei criteri meno selettivi, ma i costi da sostenere sono davvero molto alti.

Rivolgetevi all’Elternberatungstelle

Referat für Bildung und Sport
Geschäftsbereich KITA
Strategie und Grundsatz
KITA-Elternberatung
Landsberger Str. 30, 80339 München
Tel: 089 / 233-96771
kita-eltern@muenchen.de

Sono molto gentili e potrebbero aiutarvi a trovare una soluzione alternativa o darvi dei consigli utili.

Provate con le Elterninitiative. Sono gruppi di genitori in cui i bambini non hanno trovato un posto al nido o all’asilo, che fondano una Verein, affittano una stanza e assumono personale per badare ai bambini. Pur non avendo criteri di selezione ai livelli di quelle degli asili, possono essere tremendamente selettive e possono per esempio chiedervi di mandare un curriculum inclusivo di foto, relativo alla vostra famiglia ed ai vostri bambini.

Un’altra opzione sono le Tagesmutter. Le Tagesmutter sono delle figure, che dopo un adeguato percorso formativo, possono ospitare presso la loro casa, gruppi di massimo cinque bambini. Questa è un’opzione molto economica, in quanto parte dei costi viene coperta dalla città di Monaco. Qui trovate ulteriori informazioni.

Dello stesso autore

Vale

Curiosa di trovare gli angoli nascosti della città, amante dell'architettura brutalista e dei Plattenbauten sono sempre alla ricerca di scorci poco noti ai locals ed ai turisti.

Post che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *